Green Up Srl

Milano, via Giovanni Bensi 12

800 220 433

NUMERO VERDE

ATTIVITA'

  • L’etica come valore trasversale

    Più di un progetto, un impegno concreto per la collettività
  • Una nuova idea di impresa

    Al servizio del mondo produttivo per assistere le imprese nella gestione integrata dei rifiuti speciali

Selezione e trattamento dei rifiuti speciali

Le attività di selezione e trattamento sono finalizzate alla riduzione dell’impatto ambientale, al recupero e alla valorizzazione dei rifiuti e riduzione dei volumi diretti in discarica. La rete di Green Up vanta una serie di impianti propri situati nelle aree ad alta concentrazione industriale (Piemonte, Lombardia e Liguria), e di un network di impianti terzi su tutto il territorio nazionale. Restando sempre fedeli all’idea di riduzione degli impatti ambientali, organizziamo i trasporti cliente-impianto ottimizzandone tempistiche e percorsi.

selezione trattamento

Per ottimizzare l’attività di separazione e differenziazione del rifiuto a favore del riciclo delle materie, provvediamo anche alla movimentazione, separazione e conferimento dei rifiuti presso l’azienda del cliente tramite proprio personale dedicato. All’interno degli impianti, le frazioni recuperabili sono suddivise attraverso selezione meccanica o manuale e avviate verso filiere specialistiche che ne consentono, dopo opportuni trattamenti, il riutilizzo come MPS - Materie Prime Secondarie (es. carta e cartone, plastica, vetro, metalli ferrosi, metalli non ferrosi, legno, inerti, pneumatici, gomma, acqua, tessili, compost…) da reimmettere sul mercato nel rispetto di specifiche norme UNI per il riutilizzo.

tipologia valorizzati

Gli impianti ricevono, selezionano e preparano per successivi trattamenti anche materiali già differenziati presso il cliente, in genere carta e cartone, plastiche, metalli, legno. In alcuni impianti è anche prodotto il CSS, Combustibili Solidi Secondari. L’energia prodotta è immessa in rete e ceduta al gestore dei servizi elettrici.
Come Green Up, in piena aderenza alla missione, siamo costantemente impegnati nella ricerca e sviluppo di nuove tecnologie d’impianto per il recupero e la valorizzazione dei rifiuti.

Filiere di recupero

Carta e Cartone

Per Carta e Cartone si distinguono diverse decine di tipologie di materiali derivati dalla cellulosa. Una volta selezionati per tipo, si procede ad una eventuale pulitura, prima dell'avvio presso impiant ed essere sottoposti a successive lavorazioni meccaniche per il riutilizzo in Cartiera. In ogni passaggio fisico, da un impianto all’altro, è necessario imballare il materiale ai fini di contenerne l’ingombro e minimizzare le attività di trasporto.

Plastiche

Le operazioni di recupero delle “plastiche” partono da un’attenta separazione in tipologie omogenee per tipi/o di polimero, e i materiali devono essere avviati su filiere per il trattamento e il recupero fortemente specializzate. Per un recupero ottimale, anche all’interno dell’identica tipologia è opportuno provvedere alla separazione dei materiali a seconda delle caratteristiche fisiche. La maggior parte delle plastiche subisce poi vari trattamenti industriali che permettono la produzione del “granulo”, materia prima utilizzata nei processi di stampaggio di nuovi prodotti plastici.

Legno

Il legno che viene recuperato attraverso la selezione in impianto, o raccolto già differenziato presso il cliente, viene normalmente riutilizzato per la produzione di pannelli truciolari.

Compost

I rifiuti umidi, se differenziati a monte, sono raccolti e sottoposti a trattamento in appositi impianti dove vengono trasformati in Compost. Questo prodotto può essere un utile ammendante agricolo e, se di buona qualità, anche un ottimo concime.

Oli vegetali esausti

L’olio vegetale possiede un elevatissimo potere inquinante e provoca gravi danni ai depuratori delle acque ed alla falda acquifera. Raccolto in speciali contenitori, viene avviato agli impianti di trattamento in Italia e all’estero e recuperato attraverso la trasformazione, ad esempio, in biodiesel.

Pneumatici e sfridi di gomma

Pneumatici e sfridi sono trasferiti nei nostri impianti di trattamento e ridotti volumetricamente tramite un processo di triturazione. Il materiale ottenuto viene trasformato in manufatti e utilizzato come combustibile alternativo nei cementifici o come materiale di ingegneria in sostituzione al materiale drenante.

Fluff

È un rifiuto composto in maggioranza da residui che derivano dalla frantumazione degli autoveicoli fuori uso. E' prodotto prevalentemente dalle industrie siderurgiche durante il processo di recupero dei metalli ed è composto dal materiale di scarto non metallico presente negli autoveicoli, come plastica, gomma, imbottiture, tessuti, materiale isolante, cavi elettrici, etc... il fluff non può essere riciclato, ma solo smaltito in discariche controllate

Vai alle altre attività

RACCOLTA

La raccolta e trasporto di rifiuti avviene con l’utilizzo di propri automezzi e attrezzature e avvalendosi di una rete capillare di operatori convenzionati...

VALORIZZAZIONE DEI RIFIUTI

I differenti materiali che costituiscono il rifiuto, sono riutilizzati nelle attività economiche come Materia Prima Secondaria o energia...

SMALTIMENTO RIFIUTI

Gli scarti non altrimenti recuperabili sono destinati al deposito controllato (discarica), generalmente annesso all’impianto di trattamento...

NON SAI COME GESTIRE I RIFIUTI DELLA TUA AZIENDA?

Green Up è a tua disposizione per informazioni e preventivi
RISPARMIA TEMPO